Voglio essere amministratore, DEVO essere amministratore!!


Un bel thread di qualche mese fa, con il mio parere annesso. Si parla dell’impossibilità, tra l’altro, di salvare i propri documenti nella cartella C:\Program Files\ (C:\Programmi) in Windows Vista. Ecco la mia risposta…

Leggendo il thread ho visto che alcune soluzioni ti sono già state proposte, tra cui quella di disattivare User Account Control. Ho letto che parli di invasività del sistema operativo e del fatto che ritieni ciò violi, in qualche modo, il tuo metodo di organizzazione di file e cartelle. Infine hai detto che nei tre anni di utilizzo di Windows XP non hai avuto problemi di questo tipo (ossia che salvavi tranquillamente i tuoi file in C:\Program Files\).

Aggiungo, se me lo consenti, il mio parere.
Il fatto che non ti sei mai accorto di alcune limitazione (nella scrittura sul File System, piuttosto che in alcune zone del Registry) dipende, molto probabilmente, dal fatto che hai sempre utilizzato account completamente amministrativi. Questo fatto è deprecato per ragioni di sicurezza ma, ancor più evidentemente, è del tutto evitato in altri ambienti (aziende più o meno grandi) nei quali è decisamente preferito un account limitato. La proliferazione, però, di account amministrativi ha fatto degenerare
completamente molti sviluppatori che hanno progettato software funzionanti solo se eseguiti come amministratore. Microsoft ha le sue belle colpe da questo versante: eccezion fatta per qualche best-practice, ha consentito ai Dev che hanno sviluppato per i suoi sistemi operativi di fare un po’ quello che volevano.

Ed ecco, quindi, che (nonostante esistano da quasi 8 anni) le cartelle preparate e studiate per conservare i dati relativi ad ogni account (la cara C:\Documents And Settings), molti software si mettono a salvare le proprie impostazioni in altre porzioni del File System (spesso facendo per di più crollare il concetto di multiutenza). Hai due utenti sul computer che utilizzano lo stesso programma e, magari, vorrebbero avere impostazioni diverse (che ne so: il colore di sfondo): se questi settaggi vengono memorizzati in una cartella comune, per esempio in C:\Program Files\) che cosa succederebbe?

Lo so di essere andato un pochino fuori tema rispetto a quanto da te segnalato, ma volevo solo allargare un pochino il quadro e mostrare uno scenario più ampio.

Torniamo a cosa è successo con Vista.
Qualcuno dirà "per fortuna", qualcun’altro dirà "maledetti loro"… ma con Vista, per lo meno di default, il concetto di SuperAmministratore è stato rimosso. UAC fa eseguire tutti i processi, a meno di specifiche indicazioni dell’utente, con privilegi limitati. E qui escono tutte le magagne di coloro (sviluppatori) che, per anni, hanno nascosto la polvere sotto il tappeto. C:\Program Files\ non è più
accessibile così come le chiavi del registro di sistema non specifiche per utente.

Bada bene che non ho ancora introdotto il ruolo dell’utente finale in questo discorso. Sto ancora parlando di Dev e Professionisti IT. Un’infinità di errori grossolani vengono a galla. Qualche esempio:

  1. Programmi che, in fase di setup, vanno a creare cartelle temporanee qua e là nel File System per estrarre i file necessari per l’installazione. Ma perché non usare la variabile d’ambiente %temp% per
    determinare la cartella da utilizzare, così da seguire le indicazioni dell’utente (e così da esser sicuri che questa sia accessibile in base ai permessi di lettura/scrittura)?
  2. Programmi che mantengono i propri dati nella relativa cartella C:\Program Files\ e non in una porzione accessibile in lettura e scrittura all’utente limitato. Da eseguire, quindi, sempre con
    privilegi amministrativi.
  3. Programmi che cercano di scrivere voci relative alla propria configurazione nel registro di sistema HKEY_LOCAL_MACHINE (non accessibile ad utenti limitati) e non nel più consono
    HKEY_CURRENT_USER. Così facendo l’utente è costretto sempre ad utilizzare quel programma con privilegi elevati (Esegui come amministratore) per non aver malfunzionamenti.

Nel primo caso (o quasi) rientra Adobe Acrobat Reader 8.01 (prima versione) dichiarato compatibile con Vista (mi piacerebbe sapere che test avevano fatto) ma installabile solo con un incredibile accrocchio. Nel secondo caso rientrano molti software: uno per tutti il mio caro 40tude Dialog. In questo caso la soluzione era stata quella di installarlo direttamente in C:\Users\… o in una cartella esterna a Programmi (previa modifica delle autorizzazioni. Nel terzo caso… ho troppi esempi😀

Chiarito lo scenario (e raggiunto le N-mila righe di post) io reputo che un po’ di pulizia doveva essere fatta: anzitutto, i dati e le impostazioni da una parte, i programmi dall’altra. E non solo per ragioni (ovvie) di sicurezza, ma anche e specialmente per una maggior manutenzione del software e del sistema operativo. Che bello sarebbe sapere che cancellando il contenuto di %temp% veramente *tutti* i file temporanei (non in uso) vengono eliminati. Che bello sarebbe se reinstallando, in un altro PC, un certo programma fosse sufficiente copiare il contenuto di AppData nel proprio Profilo
utente (C:\Users\MioUtente) per riottenere esattamente le stesse impostazioni. Che bello sarebbe se la copia del contenuto del proprio Profilo utente fosse, già di per sé, uno splendido backup dei propri dati personali.

Questo è il motore che (troppo tardi) ha spinto Microsoft a sviluppare il suo sistema operativo in questa maniera. UAC e compagnia è la soluzione ideale? Probabilmente no: infatti Microsoft stessa sta rivedendo in parte questa sua architettura nella nuova versione di Windows. Nonostante ciò, disattivare UAC o, magari, attivare il SuperAmministratore è, secondo me, un inutile (e forse controproducente) ritorno al passato. Se, poi, proprio per te è fondamentale salvare i tuoi file in
C:\Program Files\ sai come fare.

Grazie per la pazienza nella lettura🙂
Ciao!


One response to “Voglio essere amministratore, DEVO essere amministratore!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: